Sicilia, un ordigno ferisce gravemente un uomo

A Ragalna, in provincia di Catania, il 5 giugno 2022, un uomo di 52 anni è stato gravemente ferito a causa dell'esplosione di una bomba a mano - probabilmente risalente alla Seconda guerra mondiale - che ha trovato in campagna mentre lavorava.

Subito dopo l’esplosione sono scattati i soccorsi e sul posto sono giunti i Carabinieri della compagnia di Paternò e gli agenti della Polizia di Stato di Catania. Il personale medico è intervenuto sul posto con un'eliambulanza che ha trasportato l'uomo rimasto ferito ad una mano, al volto e agli arti inferiori all'Ospedale "Cannizzaro" di Catania.

Questo grave incidente continua a testimoniare la pericolosità degli ordigni bellici inesplosi che sono disseminati nel territorio italiano, da nord a sud. Per questo motivo l'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra sostiene con convinzione la sua campagna di informazione e sensibilizzazione sugli ordigni bellici inesplosi, lanciata nel 2014, e il lavoro di mappatura del territorio italiano del suo Dipartimento Ordigni Bellici Inesplosi.

Ultima modifica il Lunedì, 06 Giugno 2022 11:03

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information