Firmato il protocollo d'intesa tra MIUR e ANVCG

Segretario Generale ANVCG Roberto Serio, Presidente ANVCG Giuseppe Castronovo, Nicolas Marzolino, Ministro Giannini, Lorenzo Bernard Segretario Generale ANVCG Roberto Serio, Presidente ANVCG Giuseppe Castronovo, Nicolas Marzolino, Ministro Giannini, Lorenzo Bernard

Il 25 novembre 2015, presso il Ministero della Pubblica Istruzione, si è tenuto l'incontro per la firma del Protocollo d'intesa tra l'Associazione Nazionale Vittime Civili e di Guerra (ANVCG), nella persona del Presidente Nazionale Avv. Giuseppe Castronovo, e il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR), nella persona del Ministro On. Stefania Giannini.

Il MIUR e l’ANVCG si impegnano, da oggi, a promuovere e sviluppare iniziative in piena collaborazione al fine di realizzare attività programmatiche indirizzate alle scuole, volte a divulgare i valori espressi nella Costituzione - che nell’anno che verrà compirà 70 anni dalla sua approvazione – promuovendo gli ideali di democrazia, libertà e pluralismo culturale e l’educazione alla pace ed alla solidarietà.

In questa direzione uno dei progetti che stanno particolarmente a cuore all'ANVCG, nato In occasione del 70° anniversario della Liberazione, è denominato ”Testimoni”. Questo progetto consiste in un’ambiziosa produzione video che vuole porsi come una sorta di archivio della memoria formato dalle testimonianze di chi ha vissuto la Guerra sulla propria pelle, testimonianze di una generazione che sta scomparendo. Questa serie di testimonianze verrà portata nelle scuole medie e superiori attraverso un "road show" d’incontri con i Testimoni.

Ma il Protocollo d’intesa ha inoltre finalità purtroppo attuali, avendo anche per oggetto una capillare attività di sensibilizzazione nelle scuole sui rischi inerenti ai residuati bellici esplosivi e ai loro effetti, tema su cui l'Associazione ha da tempo lanciato una specifica campagna d'informazione attraverso il suo Dipartimento Ordigni Bellici Inesplosi.

Per questo motivo alla firma del Protocollo d'Intesa erano presenti anche Nicolas Marzolino e Lorenzo Bernard, due giovanissimi di Novalesa, nel torinese, che a soli 16 anni, il 4 marzo del 2013, hanno perso la vista (il primo anche una mano), a causa dell’esplosione di un ordigno risalente alla Seconda Guerra Mondiale e che sono attivamente impegnati con l'Associazione in questa campagna di sensibilizzazione presso i giovani, spesso loro coetanei.

I risultati della campagna nelle scuole che sarà condotta dall’ANVCG nell’ambito del Protocollo, saranno illustrati il 4 aprile 2016 nel corso della Giornata Mondiale indetta dall’ONU per l'Azione contro le mine e gli ordigni bellici inesplosi, cui quest’anno parteciperà anche il Ministero dell'Istruzione.

Il Protocollo, da ultimo, ha come oggetto la promozione della cultura della pace e dei diritti umani, obiettivo che l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra persegue anche attraverso il proprio Osservatorio internazionale sulle vittime civili di guerra. Un centro di ricerca di recente costituzione attraverso il quale vengono esaminate e approfondite le conseguenze dei conflitti sulle popolazioni civili, attualmente impegnato anche sull’attualissimo tema dei rifugiati e del diritto internazionale umanitario.

In questo senso verrà portata nelle scuole la campagna di informazione sul tema dei rifugiatiIo non volevo partire – chi fugge dalla guerra ha bisogno di una mano”, in collaborazione proprio con il MIUR ma anche con il patrocinio del Ministero dell’Interno. Chi scappa dalle guerre e dai conflitti non lo fa certo per scelta, ma perché vede nella fuga dal proprio paese d'origine l'unico modo per salvare se stesso ed i propri cari dalle atrocità che gli eventi bellici portano con sé.

La stipula del protocollo tra MIUR e Associazione è un atto di grande importanza per poter promuovere i valori della pace e della solidarietà nelle scuole e per ricordare che, oggi più che mai, questi valori sono alla base di una società civile e indispensabili per un futuro migliore per tutta l'umanità.

Ultima modifica il Martedì, 01 Dicembre 2015 11:04

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information