L'eredità delle bombe di ieri e le bombe sui civili di oggi a "le Iene"

Il 29 novembre, all’interno del popolare programma “Le Iene”, è andato in onda un servizio dal titolo “L’eredita delle bombe di ieri e le bombe sui civili di oggi”, curato da Gaetano Pecoraro, cui l’ANVCG ha dato un contributo importante.

Partendo dalla storia di Nicolas Marzolino, che nel 2013, in Val di Susa, ha perso una mano e la vista per l'esplosione di una bomba a mano di tipo “Breda”, usata durante la Seconda Guerra Mondiale, il servizio ha evidenziato quanti di questi ordigni siano ancora presenti nel nostro paese, nascosti sotto la terra o in mare.

Questi ordigni, anche a distanza di 80 anni e più dal loro utilizzo, conservano intatta la loro pericolosità e nel programma è stato ricordato quante bombe, grandi e piccole, sono rimaste presenti nel territorio italiano dopo il 1945, causando tanti feriti e morti soprattutto negli anni 50 e 60, ma poi anche dopo.

Questi ordigni possono ancora essere ritrovati casualmente e pertanto è stato spiegato come comportarsi nel caso ciò avvenga, sottolineando l’importanza di chiamare subito le forze dell’ordine senza comportamenti irresponsabili. Un messaggio questo che l’ANVCG sta diffondendo da tanti anni con la sua campagna di informazione e sensibilizzazione, come ricordato anche nel servizio.

Non bisogna dimenticare il costo e la difficoltà delle bonifiche, un problema questo particolarmente grave nei paesi che non possiedono le risorse per potervi fare fronte e che sono la maggioranza di quelli coinvolti nelle 59 guerre in corso in questo momento nel mondo. L’utilizzo di mine antiuomo, cluster bombs, armi chimiche e perfino di bombe camuffate da giocattolo rientra in una precisa e disumana strategia bellica, che mira a fiaccare le popolazioni per indebolire i governi dei paesi nemici.

Per questo motivo il servizio si è chiuso con le immagini dell’appello alla pace che l’ANVCG ha lanciato nella manifestazione del 5 novembre scorso e che continuerà a diffondere, a partire dalla prossima Giornata Nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo.

E' possibile visionare il servizio a questa pagina.

Ultima modifica il Martedì, 13 Dicembre 2022 14:55
Altro in questa categoria: « L'ANVCG alla XXXIX Assemblea dell’ANCI

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information