Le date di pagamento delle pensioni di guerra restano invariate anche durante l'emergenza COVID-19

Ai sensi dell'ordinanza della Presidenza del Consiglio dei ministri 19 marzo 2020, n. 652, il pagamento relativo ai mesi di aprile, maggio e giugno 2020 di tutte le rate di pensione e degli assegni erogati dall'INAIL e dall'INPS, ivi comprese le indennità di accompagnamento per gli invalidi civili, sarà anticipato rispetto alle normali scadenze e verrà distribuito su più giorni.

Questa decisione ha lo scopo di consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli uffici postali in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus COVID-19.

Il nuovo calendario è consultabile a questa pagina.

Come risulta dalla formulazione dell'ordinanza e come confermato per le vie brevi all'Associazione dal competente ufficio del Ministero dell'Economia, l'anticipo e lo scaglionamento non si applicano ai trattamenti pensionistici di guerra, che continueranno a essere pagati alla consueta scadenza.

Ultima modifica il Martedì, 24 Marzo 2020 15:54

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information