L'azione dell'ANVCG per le pensioni di guerra si fa sentire

Appena avuto notizia della proposta del Commissario per la spending review Carlo Cottarelli di ricavare 800 milioni di euro in tre anni da tagli sulle pensioni di guerra, l'Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra ha fatto subito sentire la sua voce, trovando eco nei principali mezzi di comunicazione del nostro paese.

Infatti abbiamo visto con soddisfazione due grandi testate nazionali come il Corriere della Sera e Il Tempo dare risalto alle ragioni che il Presidente Avv. Castronovo ha espresso con energia e convinzione, per spiegare all'opinione pubblica l'assurdità di questa proposta.

Oltre a ciò la trasimssione RAI "Ballarò" si è occupata dell'argomento nella puntata del 25 marzo, con un servizio in cui è stato inserito anche il contributo dell'Avv. Roberto Serio, Segretario Generale dell'Associazione (il servizio è disponibile sul sito del programma a questo indirizzo).

Il riscontro avuto nei mezzi di comunicazione ci incoraggia a proseguire in questa battaglia a difesa di tutti i pensionati di guerra, che proseguiremo con ostinazione e determinazione finché non sarà formalizzato il ritiro di questa inaccettabile proposta.

Ultima modifica il Mercoledì, 02 Aprile 2014 09:37

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information