Verso la Giornata Internazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo

Il 28 luglio si terrà a Taormina una giornata dedicata al tema della pace e del dialogo tra i popoli, organizzata dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra - ANVCG, l’ente morale preposto per legge in Italia alla rappresentanza e alla tutela delle vittime civili di guerra e delle loro famiglie, con la Fondazione Taormina Arte Sicilia, l’Associazione Musicale e Culturale “Aldebaran”, l’Associazione Musicale “Almoetia”, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con i patrocini della Commissione Europea,  del Ministero degli Esteri, della Regione Sicilia e del Comune di Taormina.

La giornata si aprirà con una tavola rotonda dal titolo “Mai più vittime civili di guerra – la cultura della pace e della solidarietà quale strumento di prevenzione e risoluzione dei conflitti”, che si terrà presso l’Hotel Villa Diodoro, articolata in due sessioni, cui parteciperanno personalità di alto livello italiane e internazionali.

La prima sessione (ore 15.00 – 16.30) riguarderà le azioni della comunità internazionale per rafforzare la protezione delle vittime civili di guerra. Le tematiche trattate in questa sessione saranno l’impegno della società civile italiana sul tema della pace e del disarmo; la relazione tra il commercio internazionale di armi e la guerra; il ruolo dell’informazione per stimolare gli attori internazionali a favore delle popolazioni civili; la campagna per ottenere l’approvazione di una “Dichiarazione politica internazionale sulle armi esplosive nelle aree popolate”. Quest’ultima iniziativa nasce all’interno della campagna internazionale “Stop bombing towns and cities” promossa da INEW – International Network on Explosive Weapons e coordinata da ANVCG in Italia.

La seconda sessione (ore 16.45 – 18.30) verterà sulla proposta di istituire una “Giornata Internazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo”. Questa proposta è nata all’interno dell’ANVCG ed è attualmente sostenuta da un Comitato creato a tal fine, presieduto dall’Amb. Umberto Vattani, cui hanno già aderito numerose personalità di spicco.

L’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra è stata promotrice in Italia della legge 25 gennaio 2017, n°9, approvata all’unanimità dal Parlamento, con cui è stata istituita la “Giornata nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo”, al fine di conservare la memoria delle vittime civili di tutte le guerre e di tutti i conflitti nel mondo, nonché di promuovere, secondo i princìpi dell'articolo 11 della Costituzione, la cultura della pace e del ripudio della guerra.

Dato che nelle guerre contemporanee ormai le vittime delle guerre e dei conflitti in tutto il mondo sono per la grandissima parte appartenenti alla popolazione civile – in una misura che si stima essere oltre l’80% del totale – l’ANVCG ritiene che sia molto importante iniziare un percorso per istituire una giornata internazionale su questo tema, sulla falsariga di quanto accaduto in Italia, nella ferma convinzione che solo il rafforzamento della cultura di pace possa essere un efficace deterrente contro la guerra.

Nella serata dello stesso giorno, alle ore 21:30, si terrà presso il Teatro Greco di Taormina il concerto “Musica da Gerusalemme, segni di speranza”, con l’ Orchestra "Taormina Opera Stars" diretta da Salvo Miraglia e il pianista Mohammad Alshaikh. La particolare storia personale, quella di un giovane talento palestinese, oggi diciottenne, formato da un’insegnante ebrea presso l’istituto musicale “Magnificat” di Gerusalemme, fondato e gestito dai Francescani della Custodia di Terrasanta, rappresenta un esempio di come la cultura del dialogo fra i popoli e il linguaggio universale della musica possano  portare un messaggio di pace e di speranza, anche in una situazione di estrema complessità come quella del Medio Oriente. Il programma del concerto prevede l’esecuzione del Concerto per pianoforte e orchestra Op. 37 n. 3 in Do min di L.V. Beethoven e il Concerto per pianoforte e orchestra Op. 16 in La min di E. Grieg.

L'ingresso al concerto é gratuito ma é necessaria la registrazione, in questa pagina potete trovare tutte le informazioni al riguardo.

Per esigenze organizzative, legate anche alle misure di distanziamento sociale, coloro che sono interessati a partecipare sono invitati a inviare una mail a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , entro e non oltre venerdì 16 luglio 2021, oppure di contattare la segreteria organizzativa (Dott.ssa Camilla Pollera, tel. 06.5923141). 

 
Qui il programma della Tavola Rotonda

Qui il programma del Concerto

 

invito

Ultima modifica il Lunedì, 26 Luglio 2021 09:19

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information