Sei qui: Home Attualità 2018

XXV Congresso Nazionale ANVCG – Giuseppe Castronovo rieletto Presidente Nazionale

Si è concluso il XXV Congresso Nazionale dell’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra, che ha sancito la rielezione del presidente uscente, l’avv. Giuseppe Castronovo, il rinnovo del Consiglio Nazionale, del Collegio dei Probiviri, del Collegio dei Sindaci e la prima elezione del comitato dei Promotori di Pace, come sancito dal nuovo statuto approvato durante il congresso straordinario a Frascati.

Il Congresso è stato un’occasione per i soci dell’ANVCG di confrontarsi liberamente sul futuro dell’Associazione e sulle migliori strategie da intraprendere per assicurare la protezione delle vittime civili delle guerre sia in Italia che all’estero.

All’inaugurazione dei lavori hanno partecipato numerose autorità in rappresentanza delle istituzioni: la Sen. Laura Bottici per conto del Senato; il Sottosegretario del Ministero dell’Interno, l’On. Carlo Sibilia in rappresentanza del Governo; la Sindaca di Roma, Virginia Raggi; il Cons. Regionale Alessandro Capriccioli, in rappresentanza della Regione Lazio.

Nel suo discorso di apertura, il Presidente Nazionale Giuseppe Castronovo ha ripercorso quanto l’ANVCG ha fatto nell’ultimo mandato: “In questo quadriennio abbiamo posto in essere una serie di iniziative che hanno consolidato il ruolo dell’Associazione nello scenario nazionale ed internazionale. Guardando i risultati, ci si accorge come questa linea di azione abbia portato a successi straordinari. Tra questi, è impossibile non ricordare l’approvazione dell’istituzione della Giornata nazionale delle vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo (Legge 25 gennaio 2017 n. 9) e i protocolli d’intesa in materia di ordigni bellici inesplosi sottoscritti con I Ministeri dell’Istruzione e della Difesa.


L’imperativo morale di rappresentare e tutelare i civili coinvolti nel conflitto, così come l’impegno a costruire con le nuove generazioni una cultura di tolleranza basata sull’empatia verso le sofferenze umane, è riecheggiato anche nelle parole di tutti i rappresentanti delle istituzioni intervenuti, ai quali è stata consegnata una targa e una medaglia celebrativa del 75° anniversario della fondazione dell’ANVCG.

Oltre ai rappresentanti delle istituzioni sono intervenuti i presidenti delle associazioni consorelle: Claudio Betti (Presidente della Confederazione delle associazioni combattentistiche), Italo Frioni (Presidente Associazione Nazionale Ciechi di Guerra), Enzo Orlanducci (Presidente Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia e dall’Internamento) e Chiaffredo Maurino per l’Associazione Famiglie Caduti e dispersi in guerra.

Il 4 dicembre, inoltre, si sono svolti invece i lavori delle Commissioni congressuali sugli indirizzi futuri dell’Associazione e, conseguentemente, il processo elettivo delle cariche istituzionali.

Il nuovo Consiglio Nazionale è così composto: Giuseppe Castronovo (Presidente Nazionale), Antonio Bisegna, Marialuisa Cenci, Michele Corcio, Ersilio Derna, Aurelio Frulli, Giuseppe Guarino, Rossana Mondoni e Michele Vigne; Edoardo Feltrin e Antonio Vizzaccaro in qualità di supplenti.

I componenti del Collegio Nazionale dei Sindaci sono: Renato Colosi, Luca Cossu e Rosario Giorgio Costa, Franco Agnelli e Francesco Corradini (questi ultimi due supplenti).

A far parte del Collegio Nazionale dei Probiviri sono stati eletti: Adriana Bianca Geretto, Domenico Iuorio e Sebastiano Terzoli; Giovanni Barbiera e Benito Mario D’Alessandro come supplenti.

Infine, il primo Comitato dei Promotori di Pace è composto da: Letizia Fregonese, Giorgio Marangoni, Piero Mariani, Alberto Parisio e Roberto Stefano.

L’ultimo giorno di Congresso l’assemblea dei delegati e dei soci promotori di pace si è confrontata con l’approvazione delle modifiche allo Statuto richieste dal nuovo Codice del Terzo Settore e con la nuova normativa sul trattamento dei dati personali.

Il Congresso si è concluso con la soddisfazione dei partecipanti e il sincero augurio al Presidente Castronovo e a tutti i nuovi eletti di buon lavoro, al servizio delle vittime civili delle guerre e dei conflitti.

 

Ultima modifica il Venerdì, 07 Dicembre 2018 15:36

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information