Sei qui: Home Attualità 2018

Nessun taglio alle pensioni di guerra - I chiarimenti del MEF

Con il comunicato n. 170 del 29/10/2018 il Ministero dell'Economia e delle Finanze ha finalmente chiarito che, nel Decreto Fiscale, non è stata effettuata Nessuna riduzione delle pensioni di guerra, né dei vitalizi ai perseguitati politici e razziali, e che il Decreto stesso "ha semplicemente operato un allineamento dello stanziamento in bilancio alla effettiva erogazione delle risorse in base ai diritti soggettivi degli interessati".

In sostanza è stata confermata l’interpretazione che la nostra Associazione aveva dato alla notizia fin dai primi approfondimenti, e cioè che, trattandosi di una riduzione a valere sull’esercizio 2018, si è in realtà in presenza del reimpiego dei residui dell’anno corrente.

Per leggere il comunicato stampa originale del Ministero dell'Economia e delle Finanze, cliccare qui.

Ultima modifica il Lunedì, 29 Ottobre 2018 14:39

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information