Sei qui: Home Attualità 2018

I numeri della violenza esplosiva - settembre 2018

Action on Armed Violence della rete internazionale INEW contro l'uso delle armi esplosive nelle aree popolate di cui ANVCG fa parte, ha pubblicato i dati aggiornati a settembre 2018 sulla violenza esplosiva.

Lo scorso mese sono stati registrati in tutto il mondo 1.849 incidenti imputabili all'impiego delle armi esplosive nelle aree popolate, che hanno causato 1.066 vittime (morti o feriti) tra la popolazione civile. La maggior parte di questi incidenti è dovuta all'uso di ordigni bellici artigianali (63%) e da bombe lanciate via aerea.

I 5 paesi che hanno registrato il più alto numero di vittime civili sono: Afghanistan, Iraq, Siria, Yemen e Somalia. Da sottolineare che l'Afghanistan paga il prezzo di due attentati particolarmente sanguinosi, mentre il numero di vittime in calo in Siria è imputabile solo alla difficoltà dei media e delle autorità a registrare le vittime, dovuta alla situazione di conflitto diffuso.

Per leggere il rapporto completo, cliccare qui.



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information