L'ANVCG vicina alle vittime del disastro di Lampedusa

Anche l’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra - fedele alla prima delle sue finalità statutarie (la promozione dell’educazione delle coscienze alla cultura della pace quale primario bene dell’umanità) -   ha voluto partecipare alle commemorazioni indette per ricordare le vittime della tragedia di Lampedusa in cui hanno perso drammaticamente la vita centinaia di uomini, donne e bambini, aderendo al lutto nazionale e al minuto di raccoglimento.

L'Associazione ritiene che anche queste tragedie - così come gli episodi di guerra e di terrorismo e tutti gli atti che  coinvolgono e devastano la vita delle popolazioni civili - possano superarsi solo attraverso lo sviluppo di un sentimento di solidarietà, di fraternità e di dialogo fra i popoli.

Ultima modifica il Martedì, 08 Ottobre 2013 13:50

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, si acconsente all’uso dei cookie Per maggiori informazioni sull'uso dei cookie, visitare questa pagina.

Accetto i cookie da questo sito.

EU Cookie Directive Module Information